Metrica: interrogazione
78 ottonari in Venceslao Vienna, partitura 
   Abbiam vinto. Amico regno,
n'è tuo frutto e gloria e pace.
   Del fellon superbo e fiero
vedi il teschio. In suol straniero
insepolto il busto giace.
   Se ti offendo, tacerò;
di qual fiamma avvampi il cor.
   Cercherò ne l'ubbidirti
la mercede a la mia fede,
e 'l conforto al mio dolor.
   Ti consiglio a far ritorno.
né cercar più di così.
   Col piacer che siate miei,
occhi bei, vi dico addio.
   Da voi parto sì contento
che in lasciarvi più non sento
   Bocca bella, del mio duolo
non mi chieder il perché...
è l'amare un cor crudele,
che l'amarne un traditor.
   Il suo amor piange sprezzata:
ingannata, anche il suo onor.
   Armi ha 'l ciel per gastigar
l'impietà su regie fronti;
   e più spesso ei fulminar
suole irato e torri e monti.
   Parto amante e parto amico:
che non nuoce amor pudico
   Se nol credi o te ne offendi,
la fortezza di quest'alma,
   D'ire armato il braccio forte,
   Duolmi sol che il fier rivale
sotto a questo acciar reale
di cader la gloria avrà.
   Cara parte di quest'alma,
torna, torna a consolarmi.
                             All'armi, a l'armi.
   Traditore, più che amore
brami piaghe e vuoi svenarmi?
   Dolci brame di vendetta
   Da te parto e parto afflitto,
   Ma poi tacqui il dolce nome,
che più aggrava il mio delitto
e più accresce il tuo dolor.
                    Abbraccia.
                                          Questo petto.
                           mio diletto;
   Senti, senti questo core:
come immenso è in lui l'amore,
sommo ancora è 'l suo goder.
   e se teco io non vivrò,
   L'arte, sì, del ben regnar
da me il mondo apprenderà.
   Ei vedrà che so serbar
la giustizia e la pietà.
   Può languir l'ira nel petto;
ma l'amor languir non può.
   Caro sposo, o di mia fede,
nobil gloria, illustre oggetto,
sinché viva, io t'amerò.
   Viva e regni Casimiro.
   Non mi dir di amarmi più,
   Viva, viva Casimiro.
   Vivi e regna fortunato,
nostro duce e nostro re.
   Te si unisca a far beato
tempo e sorte, amore e fé.
   Vivi e regna fortunato,
   Te si unisca a far beato

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX 8