Metrica: interrogazione
10 incipit per la struttura bistrofica isometrica isonumerica in Venceslao Parma, Rosati, 1724 
   Priva del suo compagno
   S'ai mendaci ardori tuoi
   Nel seren di quel sembiante
   Grida il sangue e la ferita
   Da te parto e parto afflitto,
   Vado costante a morte,
   Ballenar con giusta legge
   Taccian l'ire di nembi funesti,
   Vivi e regna fortunato,

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX 8