Metrica: interrogazione
29 incipit dei  pezzi solistici d'uscita in Mitridate L., Vienna, van Ghelen, 1728 
   Guai per te, se tu sei quella.
   Nol volea; ma sono astretto.
   Come non vuoi ch'io t'ami? (Fermasi prima alquanto a guardarla)
   L'augellin posa in quel ramo.
   M'intendesti? Che vuoi far?
   Senti e parto. (Pensa alquanto e poi risoluta)
   Non dovrei... Fuggirmi, ingrata?
   Sai quando in mar più teme
   Scocca da l'alto il fulmine;
   Quando a voler amar s'indusse il core,
   Qual pro da cocchio aurato,

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX 63