Metrica: interrogazione
23 incipit dei  pezzi solistici d'uscita in Imeneo L., Vienna, Ghelen, 1727 
   Oh! Così fosse quella
   È viltà, quando un gran bene
   Fiero amor, che almen nascendo
   Con beltà, per farsi amar,
   Potevate, avversi dei,
   Non voglio. M'intendi?
   Poveri amanti, andate.
   Su le sponde di placido fiume
   Che mi vuoi dir?... Lo so.
   Per noi belle è un gran diletto
   Chiedimi, iniqua, il core.
   Tante il mar non ha tempeste,
   Tu, amor, sei che fai gentili

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX 63