Metrica: interrogazione
27 incipit dei  pezzi solistici d'uscita in Venceslao Napoli, Muzio, 1714 
   Se devo in seno ascondere
   Ama sì, ma sempre chiara
   Pria che padre assiso in soglio
   Lascia la calma a l'alma
   M'affligge una fiamma,
   Meco non giova il fingere,
   Beltà che più non piace
   T'attendo in campo armato,
   Per saper s'io sono amante
   D'ire armato il braccio forte
   Son regina e son tradita,
   Spesso vola un basso affetto
   Col piacer di vendicarmi,
   Da te parto e parto afflitto,
   Vorrei sperar ma il core,
   Mi alletta e mi strugge
   Ama, sospira e piangi.
   Ombre squallide, furie di amor,
   Parto, non ho costanza
   Parlo... ma si confonde
   Basta ch'io sia tuo figlio
   La giustizia con l'amore,
   Vivi e regna fortunato,

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX 8