Metrica: interrogazione
52 settenari (pezzi chiusi) in Venceslao Verona, Merli, 1708 
   Guarda che a nobil core
   Se vuoi dar leggi al mondo,
   Non sono gli ostri o ’l trono,
ma ’l retto esempio e ’l giusto
ciò che temuto e augusto
rende a’ vassalli un re.
   Orché a lui torno, o dio!
   Beltà che più non piace
   Se il cielo in più sembianti
io perché ingiusto a tanti
   Vibrar l’acciar guerriero
   Nel sangue egli ha riposo,
ne’ mali egli ha piacer.
   Chi sa che il nume arcier
   Vado costante a morte,
   Pensando al suo gran duolo,
sento il mio cor men forte,
più ’l mio destin crudel.
   Tu amor per me non hai

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX 8