Metrica: interrogazione
94 settenari (pezzi chiusi) in Venceslao Milano, Malatesta, 1705 
   Se devo in sen ascondere
   E pur per non offenderti
   Se vuoi dar leggi al mondo,
   Non sono gli ostri o ’l trono,
ma ’l retto esempio e ’l giusto
   Come di fronda in fronda
   S’un raggio in ciel balena
   Meco non giova il fingere,
   Beltà che più non piace
   Se il ciel in più sembianti
   T’attendo in campo armato
   No no che ’l cor non crede
   Varia i suoi giri il ciel,
   Sì candida e sì bella
   Non è per te il mio cor,
   Nel sangue egli ha riposo,
   Non più co’ pianti sparsi
   L’amor che chiede affetto
   Se più rimango, io moro.
   Torna men fiera, o bella,
   Tu della sposa intanto (Verso Venceslao)
   Langue ne l’alma il fier

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX 8