Metrica: interrogazione
9 endecasillabi (pezzi chiusi) in Imeneo L., Vienna, Ghelen, 1727 
tuo tesor, tuo piacer, tuo ben, tua sorte.
anche augello di candide piume
qui posso, idolo mio, che bel morire!
se non amassi in te sì bell'ardire».
Piacque al destin così, così al mio core.
si spiega ai rai del sole e non par quella.
sinché non l'arde amor, la verginella.
quanto sia dispietata a un cor fedele.
sappilo, è sempre a me morte crudele.

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX 8