Metrica: interrogazione
12 endecasillabi (pezzi chiusi) in Scipione nelle Spagne Venezia, Pasquali, 1744 
di conforto mi sia, non di spavento.
scherzo de' sordi venti, errando vassi.
forza è che rompa alfin tra scogli e sassi.
sinché la tua amistà si fe' mia colpa.
   Salvate il vostro amore, o luci belle,
   Ch'io dal cieco furor di rie procelle
tor non posso al naufragio i giorni suoi. (Scipione si ritira in disparte ma in sito dove può esser veduto da Sofonisba e non da Luceio)

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX 8