Metrica: interrogazione
10 decasillabi in Andromaca Vienna, van Ghelen, 1724 
cede il ferro, la selce si spezza.
più resiste di acciari e di marmi.
   Ilio vinsi; e s'altr'Ilio ancor fosse,
a espugnarlo avrei sorte e valore.
debol sono ed amor fa tremarmi.
   A grand'alma per vincer amore
   Se a l'arbitrio, che è dono del cielo,
non sarebbe che aggravio del core
e vil servo di sciocchi desiri.

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX 8