Metrica: interrogazione
24 sineresi in Pirro L., Venezia, Rossetti, 1704  (recitativo) 
cesse al Caspio l’Egeo, Cassandro a Pirro.
Diasi pur tregua; e se Cassandro il vuole,
diasi fine anche agli odi.
E l’odio mio non dee volerti ingiusto.
diasi; il prezzo non val guerra e periglio.
ne l’imeneo del figlio anche il mio trono.
dir ciò che dee, di chi ubbidisce il voto,
CASSANDRO, ARIDEO e GLAUCIA
CIRO con guardie, ARIDEO e li suddetti
In me vivea ’l lor principe. D’alora
Diasi il perdono a’ rei, diasi a’ vassalli.
Signor, Pirro sen viene; e potea solo
quest’alma rea, vil, traditrice, abbietta,
anche in man di Cassandro il rendea salvo.
Cieli... Arideo... Pietade.
cerca il reo del suo fallo. Al suo diè esempio
ove reo mi facesti, e sia sol questa
sien d’amor, non di sdegno.
Figlia ch’è rea, la tua pietade implora.
e in due nodi Imeneo renda più chiaro

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX 8