Venceslao, Vienna, van Ghelen, 1725

 MUTAZIONI
 
    Nell’atto primo: piazza real di Cracovia con un ramo della Vistula, sopra cui si avanza una macchina trionfale; vista del palazzo reale con ampia scalinata.
    Nell’atto secondo: antisala con due porte, corrispondente ad appartamenti reali.
    Nell’atto terzo: steccato con ringhiere e cancelli all’intorno; stanza con tavolino, illuminata di notte.
    Nell’atto quarto: torre che serve di prigione; sala per nozze.
    Nell’atto quinto: appartamenti reali; luogo magnifico con trono.
    Le scene furono rara invenzione del signor Giuseppe Galli Bibiena, primo ingegnere teatrale e architetto di sua maestà cesarea e cattolica, e del signor Antonio suo fratello, secondo ingegnere teatrale di sua maestà cesarea cattolica.