Metrica: interrogazione
20 endecasillabi (pezzi chiusi) in Mitridate Venezia, Pasquali, 1744 
obbliar la natura e la pietà.
tutte le colpe mie vostre saranno.
del vostro lume un raggio, onor vi fanno.
destino è del tuo cor, pena del mio.
più misera io sarei, tu ancor più rio.
Se col tuo cor non puoi, l’odia col mio.
Nol so; ma cauta adopro arte ed ingegno.
condurvi a lieto fine amore e sdegno.
intorno all’alma mia vengono e vanno.
questo alfin cede e quello e resta affanno.
   Quando a voler amar s’indusse il core,
piacer mi presentò, mi ascose affanno.
   Or che penando ei sta: «Cor mio» gli dico
«meschin, mi fai pietà, se il tuo fu errore;
crudel, sdegno mi fai, se il tuo fu inganno».
e i fervidi destrier freni e corregga?
A rompersi egli va tra balze e sassi.
ove non dee, trascorre e a perder vassi.
   e Cupidine ancor qui batta intorno
l’ali festose e scuota l’arco adorno.

Notice: Undefined index: metrica in /home/apostolo/domains/apostolozeno.it/public_html/library/opera/controllers/Metrica/queryAction.php on line 8

Notice: Trying to access array offset on value of type null in /home/apostolo/domains/apostolozeno.it/public_html/library/opera/controllers/Metrica/queryAction.php on line 8