Venceslao, Vienna, van Ghelen, 1725

 LICENZA
 
 Sì, tempo e sorte, amore e fede, invitto
1470e glorioso Carlo,
 ti rendano felice; e sia 'l tuo nome,
 per cui stancansi tanti,
 men però del tuo merto ilustri, applausi,
 nome d'ilarità, nome di gloria.
1475Il tempo su' tuoi lauri
 spezzi l'adunca falce. Immobil sieda
 la fortuna al tuo piede e al cerchio avvolga
 di sua instabile rota il crine errante;
 e l'amore e la fé, che son de' regni
1480i più fermi sostegni,
 non da timor, non da interesse astretti,
 ma di dover colmi e di zelo e senza
 que' bassi affetti, onde suol cinta intorno
 per sua antica sciagura andar grandezza,
1485veglino al regal fianco.
 O voti fortunati! Ecco serena
 luce a destra balena. Ecco felici
 a l'impero di Carlo i giusti auspici.
 
    Regnasti sinora
1490invitto e beato;
 e sieguanti ognora
 contenti e vittorie.
 
    A quei che verranno
 tuoi nuovi e maggiori
1495trionfi ed onori,
 si oscurino ancora
 le andate tue glorie
 
 CORO
 
    Vivi e regna fortunato,
 nostro augusto e nostro re.
 
1500   Te si unisca a far beato
 tempo e sorte, amore e fé.