Lucio Papirio dittatore, Vienna, van Ghelen, 1719

Esemplare consultato: I-MOe; pp. 8 + 2 n.n. + 75.

Sono stati mantenuti: a l'or] alor, dii "dei", esercicio, patricio, popolari (sostantivato) passim; 2 propici, 58 giovenil, 116 pullario "custode dei sacri polli", 163 eccheggia, 229 gionfi "gonfi", 751 sopravive, 829 di un dittator fan troppa violenza (accettabile considerando «violenza» quadrisillabo), 1004 didascalia sopraviene, 1214 lece "lice" (in rima con "fece"), 1245 acheta, 1439 rispinger.

Sono stati emendati: 448 Lucio Papirio Manlio vinse e Tito, forte] Manlio vinse e Tito, forte, II.7 SCENA VI] SCENA VII.

È stata omessa l'indicazione del daccapo nell'aria.