Gl’inganni felici, Venezia, Nicolini, 1696

Esemplare consultato: I-Rn; pp. 68; errore nei titoli correnti: pp. 12-13 «atto prima»; nella dedica: A. Z.] Apostolo Zeno; personaggi numerati da 1 a 7; virgolati i vv. 214-224, 347-350, 578-581, 1085-1091.

Sono stati mantenuti: l'alternanza nelle didascalie dei personaggi ALCESTE/ORONTA; affligere, commandare, «impaziente» pentasillabo, sudetti passim; I.1 didascalia mezo, adobbato, 77-82 strofe polimetriche, 259 curioso ti attendo. ALCESTE Eccomi a l'opra (accettabile considerando «curioso» quadrisillabo), 309 esequirò, 346 acheti, 486 fisonomia, 652 Ma come uscir col prezioso acquisto (accettabile considerando «prezioso» quadrisillabo), 689 m'hanno lo spirito ed il pensier, che a pena (ipermetro), 721 ottennesti, 803 meza, 843 acheto, 852 La mia arte... SIFALCE il mio studio (accettabile ipotizzando una dialefe tra «mia» e «arte»), 947 nel furioso ardor le aduste vene (accettabile considerando «furioso» quadrisillabo) 948 febre, 1124 ne' casi estremi antidoto ozioso (accettabile considerando «ozioso» quadrisillabo), 1128 grechi, 1188 l'odiosa tua fronte (accettabile considerando «odiosa» quadrisillabo), 1202 didascalia Avvanzandosi, 1283 trafigi, 1289 didascalia annello.

Sono stati emendati: 623 nom] nome, II.15] II.16, 1200 od a un] o ad un, 1221 Due volte] SIFALCE Due volte, 1413 Amidoro] Armidoro.

È stata omessa l'indicazione del «da capo» alla fine dell'aria.