Metrica: interrogazione
96 ottonari in Venceslao Pesaro, Gavelli, 1724 
   Vinto abbiam; quel teschio altero
rende al regno e gloria e pace;
   del fellon superbo e fiero
insepolto il busto giace. (Ernando scende dal carro e si avanza verso del re Venceslao che viene ad incontrarlo)
   Se ti offendo, tacerò;
di qual fiamma avvampi il cor.
   Cercherò nell’ubbidirti
e ’l conforto al mio dolor.
   Ti consiglio a far ritorno,
   Qual fra venti navicella
un mi addita il porto amato
e mi spinge l’altro in mar.
   In sì grande e ria procella,
s’io rivolgo il corso al lido,
e ch’io corro a naufragar.
   S’ai mendaci ardori tuoi
fuor che quello del mio core
puoi sperar ogn’altro amor.
   Cerca armarsi di coraggio
semplicetta un’alma amante
che non sa l’arti d’amor;
   ma d’amor quel dolce raggio,
s’è infedele ed incostante
   Parto amante e parto amico,
   Se nol credi o te ne offendi,
   Amar te che fé non hai,
   Ti so dir che quell’amore
che nel petto in un istante
presto ancora alfin sen va.
   D’ire armato il braccio forte
   Duolmi sol che il fier rivale
sotto a questo acciar reale
   D’aspri nodi amor chi cinge,
se li scuote più li stringe
né più sciolto il cor sen va.
   E peggior la prigionia
   Cara parte di quest’alma, (Se gli accosta)
torna, torna ad abbracciarmi.
                             All’armi, all’armi. (Casimiro dà di mano alla spada e con impeto da sé risospinge Lucinda)
   Traditore, più che amore
brami piaghe e vuoi svenarmi?
   Dolci brame di vendetta
   L’agnellin che nella selva
   Tale ancora un empio ingrato,
sol d’ingiuria ed odio armato,
ch’ha l’onor, la fé tradita
   Da te parto e parto afflitto,
   Ma poi tacqui il dolce nome
che più aggrava il mio delitto
e più accresce il tuo dolor.
   In me sento dello sdegno
ognor più contro l’indegno
   E nel petto l’alma accesa
l’empio eccesso dell’offesa
   E se teco io non vivrò,
   Piega umil de’ venti all’onte
fra l’aurette ad ischerzar.
   Viva e regni Casimiro.
   Vivi e regna fortunato,
   Te si unisca a far beato

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX 8